Generazione iGen: che cos’è, caratteristiche e problematiche

Immagine in evidenza predefinita Mamme Magazine

Che cos’è la generazione iGen? Avete mai sentito parlare di questo nome? Che cos’è? Quali sono le sue caratteristiche e le sue problematiche? Cerchiamo di capirne di più circa questa generazione giovanile, che ormai ha preso il sopravvento nella nostra società. La generazione iGen non è altro che la generazione smartphone: si chiamano così i giovani che sono cresciuto con l’uso di tale oggetto tecnologico. Ormai sempre più persone passano non soltanto l’adolescenza, ma anche buona parte dell’infanzia, sullo schermo di uno smartphone. Le preoccupazioni dei grandi, a questo proposito, sono molteplici.

I bambini si allontanano sempre di più dai giochi classici, magari quelli svolti in compagnia degli amici, all’aria aperta in mezzo alla natura. Non hanno più interesse ai giochi di gruppo, ma nemmeno agli individuali, che danno sfogo alla loro creatività e fantasia. Un uso sporadico della tecnologia e limitato nel tempo può senza dubbio giovare ai nostri piccoli: molto spesso, infatti, gli smartphone sono anche interattivi e avere dimestichezza con questo tipo di tecnologie è tutt’altro che sbagliato. Quando, però, ciò diventa un’abitudine, vi possono essere rischi pericolosi.

Uno dei rischi più gravi in cui si può incorrere è quello della dipendenza da smartphone. Nel caso, il ragazzo in questione non fa altro che passare ore attaccato allo smartphone, intento a vedere video, mandare foto, passare il tempo in chat o sui social network. Ne consegue che il livello di attenzione, anche a scuola, diminuisce sensibilmente e la persona appare più irritata, più svogliata e più irascibile. Questo tipo di problematiche si può evitare cercando di permettere il giusto uso dello smartphone al ragazzo o al bambino, magari stabilendo degli orari in cui può utilizzarlo o meno e cercare di invogliarlo ad uscire di casa, a socializzare con altre persone e a giocare con esse, magari all’aria aperta.