Genitori 13enne trans chiedono al giudice cambio di nome e sesso

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Chiamatemi Greta. E’ questo il nome scelto da una 13enne transgender di Ravenna che sin dall’infanzia ha desiderato di essere donna. Il coming out, per Greta, è arrivato a 12 anni e ora i genitori si sono rivolti al Tribunale di Ravenna, sezione civile, per chiedere il via libera al cambio di nome – maschile, all’anagrafe – e all’intervento chirurgico per il cambio di sesso, che, se Greta lo vorrà, ha precisato la madre, avverrà quando sarà maggiorenne. Ma prima il nome, poiché la mamma e il papà di Greta vorrebbero che questo passaggio si verificasse prima del ritorno a scuola.

In città, a Ravenna, Greta la conoscono tutti: dopo un servizio televisivo in una nota trasmissione, la sua storia ha fatto il giro d’Italia, al suo fianco sempre i suoi genitori. Nell’ambito del ricorso, il giudice civile Antonella Allegra ha chiesto un parere alla Procura di Ravenna, risultato favorevole. Si attende ora la decisione del giudice.