Genoa, si chiude l'era Blessin: interim a Gilardino

Getty Images

È ufficialmente terminata l'avventura di Alexander Blessin sulla panchina del Genoa.

L'allenatore tedesco è stato infatti esonerato da 777 Partners, proprietario del club rossoblù, 48 ore dopo la sconfitta interna subita contro il Cittadella nella 15ª giornata del campionato di Serie B. "Il club ringrazia l'allenatore per il lavoro svolto in questi mesi e gli augura il meglio per il suo futuro professionale" si legge nello stringato comunicato, nel quale si annuncia anche che a guidare la squadra ad interim è stato promosso Alberto Gilardino, attualmente alla guida dell'Under 19 del Grifone.

Blessin era arrivato al Genoa nel gennaio 2022 al posto di Andrij Shevchenko per provare a raddrizzare la stagione poi conclusasi con la retrocessione in Serie B dopo 16 anni consecutivi vissuti dal Genoa in A. L'ex allenatore delle giovanili del Lipsia era però riuscito a riportare la squadra in corsa per la salvezza fino alla fine e a instaurare un buon rapporto con l'ambiente, al punto da venire confermato per la stagione iniziata con l'obiettivo dell'immediata risalita.

Dopo un buon inizio, però, il Genoa si è avvitato su se stesso e la serie nera di cinque partite senza vittoria, con appena due pareggi, ha segnato la fine dell'idillio, scatenando la contestazione della tifoseria fino a spingere la società al ribaltone.

Gilardino sarà in panchina nel turno infrasettimanale contro il Südtirol, esordendo come allenatore tra i cadetti e diventando il quinto campione del mondo 2006 a sedersi, seppur ad interim, su una panchina di Serie B in questo campionato, dopo Fabio Grosso (Frosinone), Filippo Inzaghi (Reggina), Fabio Cannavaro (Benevento) e Daniele De Rossi (Spal).