Genoa-Roma 1-3, le pagelle giallorosse: Spinazzola, che ritorno! Diawara mostruoso

Omar Abo Arab

Segui 90min su Facebook , Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Roma e della Serie A !

Vince e convince nonostante i tanti assenti la Roma, che sbanca 3-1 Marassi: decidono la vittoria sul Genoa Under, l'autorete di Biraschi e il sigillo di Dzeko.



Pau Lopez 6,5 - Il suo voto è il frutto della media tra la grave dormita che regala la rete a Pandev e il vero e proprio miracolo su Goldaniga nella ripresa, unito ad un altro paratone finale

Santon 6 - Ottima la sua partita, soprattutto nel primo tempo, fino però alla disattenzione sul gol rossoblù

(dall'83' Cetin sv - )

Mancini 6,5 - Nel primo tempo un paio di disimpegni con un po' di apprensione, ma nella ripresa ritrova la sua consueta sicurezza fatta di grandi anticipi.

Smalling 6 - Di testa le prende tutte, ma probabilmente sta accusando il fatto di giocare tutte le gare. Un paio di dormite assolutamente non da lui

Spinazzola 6,5 - Sembra un altro giocatore. Regala una gran palla sprecata da Dzeko, poi propizia il raddoppio

Veretout 6 - Onnipresente, in ogni zona del campo e con la stessa foga. Un motorino che poi viene sostituito vista l'ammonizione

(dal 72' Cristante sv - )

Diawara 7 - Molto bene il guineano, sempre più sicuro e sempre più imprescindibile per la mediana giallorossa: sciabola e fioretto, unito ad alcuni grandi recuperi difensivi

Under 6,5 -  E' ispirato il folletto turco, che con il suo mancino tagliato regala il vantaggio ai giallorossi. Poi alterna alcune buone giocate e scelte sbagliate

(dall'87' Bruno Peres sv - Entra per ritrovare la Serie A )

Pellegrini 6,5 - Le idee lì davanti passano dai suoi piedi, regala qualche pallone con il contagiri ma viene costantemente triplicato dalla difesa rossoblù. Nella ripresa l'assist a Dzeko

Kluivert 5 - A Parma il suo ingresso ha spaccato la partita, contro i rossoblù invece è stato praticamente impalpabile

Dzeko 6 - Non si fa mancare nulla, mangiandosi un gol sia nel primo tempo che nel secondo. Poi ringrazia la difesa del Genoa per il regalo e il gol dell'1-3, che lo risveglia