Genocidio Myanmar, sentenza Corte Aia prossima settimana -3-

Ihr

Roma, 15 gen. (askanews) - Si stima che 600.000 rohingya vivano ancora nello Stato occidentale di Rakhine, in Myanmar, in quelle che Amnesty International ha definito condizioni di "apartheid".

Gli investigatori delle Nazioni Unite hanno affermato che le azioni di Myanmar equivalgono ad un genocidio.