Genova, cadavere ritrovato in container nel porto

webinfo@adnkronos.com

Il corpo senza vita di un uomo è stato ritrovato oggi all'interno di un container arrivato qualche giorno fa al terminal Vte del porto di Genova. Il container si trovava a bordo di una nave proveniente dalla Spagna. A dare l'allarme è stato un camionista, al lavoro in porto, che ha sentito un odore forte provenire dal contenitore e ha fatto scattare le procedure di controllo. Sul posto la polizia di frontiera e l'ufficio delle dogane che hanno aperto il cassone e trovato il cadavere, in avanzato stato di decomposizione.  

Il corpo non risulta in condizioni tali da permettere un'identificazione e per risalire alle cause del decesso è stata disposta l'autopsia. Non si esclude che la vittima possa essere un migrante: la morte potrebbe risalire a diversi mesi fa. Il container prima di arrivare a Genova era stato stoccato per diversi mesi in un porto della Spagna, dov'era arrivato a sua volta da una nave partita la scorsa estate dal nord Africa. In porto anche il medico legale che ha fatto una prima verifica sul corpo, poi trasferito all'istituto di medicina legale del San Martino di Genova per l'autopsia.