A Genova nasce prima area verde del progetto Sustainable Cities

·2 minuto per la lettura
featured 1553668
featured 1553668

Milano, 17 dic. (askanews) – Save The Planet e JTI Italia hanno inaugurato nel centro storico di Genova, alla presenza delle istituzioni cittadine, la nuova area verde di Piazza Piccapietra, nell’ambito del progetto “Sustainable Cities” lanciato lo scorso anno con uno studio sulla sostenibilità delle 14 città metropolitane italiane e ora entrato nella sua fase operativa.

Con il taglio del nastro della nuova zona verde, è stato dato così il via ad una serie di interventi concreti che porteranno nei primi mesi del 2022 alla piantumazione di oltre 100 alberi in varie zone del capoluogo ligure, per poi coinvolgere anche altri centri urbani italiani.

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di rivalorizzare il paesaggio e la sostenibilità delle città attraverso azioni che possano far ritrovare alla natura la sua giusta importanza anche all’interno delle metropoli, come spiega Elena Stoppioni, presidente di Save The Planet Onlus.

“Oggi iniziamo una prima goccia di un progetto che speriamo venga anche replicato e voluto da altre amministrazioni pubbliche, cioè una no profit e una profit che si mettono insieme per regalare verde urbano alla città e per ridare respiro urbano alla città”.

Per la messa a sistema dei progetti locali, Save The Planet e JTI Italia si avvalgono della collaborazione di specifiche realtà impegnate sui territori: nel caso di Genova della cooperativa sociale Il Rastrello, attiva sin dal 1986 nell’inserimento lavorativo di persone svantaggiate, come sottolinea Lorenzo Fronteddu, Corporate Affairs & Communication Director di JTI Italia.

“Noi siamo sicuramente una realtà profit, però abbiamo da tempo delle attività di supporto soprattutto in ambito di sostenibilità, che per noi è sostenibilità ambientale ma anche sociale ed economica. Questo progetto è un po’ la sintesi perfetta di questa nostra visione perché di fatto implica la sostenibilità ambientale con una rivitalizzazione del verde urbano di Genova e allo stesso tempo al sostenibilità sociale perché questo lo facciamo in sinergia con un’associazione, che è Il Rastrello, una realtà genovese che tutela le persone più svantaggiate”.

Secondo JTI Italia, i territori sono la vera chiave di svolta nell’ambito della sostenibilità. “Dai territori possono veramente nascere delle ottime pratiche che possono essere esportate quasi come una sorta di contaminazioni di buone pratiche e di visione ambientale che può essere poi esportata e può diventare una forma virtuosa di contagio”.

All’evento era presente anche l’assessore all’Urbanistica e ai Progetti di Riqualificazione del Comune di Genova, Simonetta Cenci. “Questo è il primo step della nostra green city. Quello che noi stiamo facendo è un lavoro di pianificazione per far sì che si vadano a valorizzare i parchi esistenti, le aree esistenti ma soprattutto si vadano ad inserire degli interstizi nella nostra città che è molto stretta e molto compatta, grazie ai quali, andando ad inserire della vegetazione congrua rispetto a quello che è il contesto, si possa riqualificare un’area”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli