Genova, negoziante uccisa a coltellate: fermato ex compagno

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

E' stato rintracciato dagli uomini delle volanti della Questura di Genova l'ex compagno di Clara Ceccarelli, 70 anni, titolare del negozio di calzature di via Colombo uccisa questa sera con una trentina di coltellate nel suo esercizio commerciale in via Colombo, poco prima dell'ora di chiusura. L'uomo si trova in Questura dove nelle prossime ore verrà sentito dagli inquirenti per chiarire la sua posizione.

L'ex compagno della donna, con il quale la relazione si era interrotta intorno a marzo aprile dello scorso anno, ieri era stato ricoverato in ospedale dopo un tentativo di suicidio: voleva gettarsi dal ponte monumentale di Genova.

Al momento dell'aggressione la donna era sola, ma alcune testimonianze potrebbero fornire elementi per ricostruire l'intera vicenda. Sono in corso anche verifiche sull'esistenza di eventuali denunce pregresse esentate dalla vittima. L'arma del delitto non è ancora stata ritrovata.

"E' dal '68 che la conosco, eravamo amiche" dice la signora Gianna. "Io abito qui davanti. Tanti anni fa avevo il bar in piazza Colombo e lei lavorava in una profumeria, ci siamo conosciute lì. Era vedova. Poi è venuta qui con questo compagno e dopo si sono lasciati. Ma lui gliene combinava di ogni colore, infatti, aveva preso delle precauzioni". "L'ho vista l'altro giorno, le ho chiesto come andava. 'Tutto bene', mi ha detto. Aveva assunto anche un ragazzo che le dava una mano in negozio. Le ho chiesto di lui. 'Non l'ho più visto', mi ha risposto".