Genova, passa col rosso e finge di avere coronavirus: denunciata

Fos

Genova, 2 mar. (askanews) - Passa col rosso al semaforo e finge di avere il coronavirus per evitare la multa. E' accaduto ieri pomeriggio a Genova. Protagonista una donna di 59 anni di origini ecuadoriane, che è stata denunciata dalla polizia locale per procurato allarme e sostituzione di persona e sanzionata per aver "bruciato" il semaforo rosso e per guida senza patente.

Secondo quanto ricostruito dalla polizia locale, la donna, che era già stata condannata in passato per furto, furto aggravato e sostituzione di persona e sanzionata per guida senza patente, ha mostrato una patente scaduta agli agenti e, alla richiesta di un documento valido, ha detto di averlo a casa. E' stata così accompagnata nella sua abitazione per recuperare la patente ma ha mostrato agli agenti quella della figlia.

Quando ha capito di essere stata scoperta, la 59enne ha finto di avere febbre e mal di testa alludendo al coronavirus. La polizia locale, a quel punto, ha chiamato il 118, facendo scattare la procedura prevista in casi sospetti di coronavirus. Al termine della visita e del test, è risultato che non solo la donna non aveva il coronavirus, ma nemmeno una semplice influenza e addirittura nemmeno la febbre. Per questo è scattata anche la denuncia per procurato allarme.