Genova, ricostruito cuore a bimba di 21 mesi: ora avrà ... -3-

Red/Gtu

Roma, 18 dic. (askanews) - "Sono notizie che alleggeriscono il cuore e danno speranza e fiducia a tanti malati. La sanità ligure ed in questo caso l'Istituto pediatrico Giannina Gaslini ci confermano una sanità che funziona, e che abbiamo medici e personale sanitario di eccellenza" ha commentato il vice presidente di Regione Liguria e assessore regionale alla Sanità Sonia Viale.

"Ridare la vita ad una bambina è un risultato eccezionale, frutto della collaborazione di personale medico di grande valore professionale e umano: questa - ha aggiunto il presidente dell'Istituto Gaslini, Pietro Pongiglione - è la forza di un ospedale come il Gaslini, dove è possibile affrontare anche i casi più complessi e rari, potendo contare sulla disponibilità, sull'esperienza e sull'integrazione sinergica tra tutte le specialità pediatriche".

E la gioia dei genitori non ha limiti: "Oggi nostra figlia è una bambina che inizia nuovamente a vivere: respira autonomamente, inizia a mangiare vero cibo, inizia a giocare, ci abbraccia. Non ci sono parole per ringraziare il Gaslini: qui nostra figlia è nata un'altra volta!".

Un successo che si inserisce nel percorso intrapreso dal Gaslini, in particolare dal novembre 2017, quando è stato possibile incrementare l'attività di cardiochirurgia pediatrica e di trattamento dei cardiopatici congeniti in età adulta, attraverso l'acquisizione di personale altamente qualificato, con la direzione dell'Uoc cardiochirurgia affidata al dottor Giuseppe Pomè. (Segue)