Gentiloni a Bruxelles con Von der Leyen: “Clima di grande amicizia”

Gentiloni a Bruxelles

Dopo essere stato scelto dal premier Giuseppe Conte come candidato dell’Italia alla Commissione Ue, Paolo Gentiloni è volato a Bruxelles dove si è svolto un incontro con la presidente di Commissione Ursula von der Leyen. Il bilaterale, durato circa un’ora, si è svolto a Palazzo Charlemagne ed è stato seguito da un vertice tra il commissario italiano designato e il team di transizione.

Gentiloni a Bruxelles

Fonti vicine Commissione europea rivelano che l’incontro a Bruxelles tra Von der Leyen e Gentiloni si è svolto in un “clima di grande amicizia” che lascia ben sperare per la scelta dell’incarico da affidare all’ex premier italiano. L’obiettivo del governo giallorosso è ottenere un ruolo di primo piano, per permettere all’Italia di tornare protagonista in Europa e per riallacciare i rapporti con le istituzioni europee dopo lo strappo di Salvini e dei sovranisti.

I possibili incarichi

Gentiloni sarebbe in lista per il ruolo di commissario agli Affari Economici, attualmente ricoperto da Pierre Moscovici (che non ha nascosto le proprie simpatie per il nuovo governo e per l’allontanamento di Matteo Salvini dal Viminale). Ma c’è anche una seconda ipotesi, divulgata dal Financial Times sulla base delle rivelazioni di due funzionari europei. Il commissario italiano designato potrebbe sostituire la danese Margrethe Vestager alla Concorrenza. Infine, resta sul tavolo l’opzione del commissario al Commercio.

Al momento si parla solo di indiscrezioni. La certezza sul ruolo dell’Italia in Commissione si avrà solo martedì 10 settembre, quando Ursula von der Leyen scioglierà la riserva sulla lista dei commissari.