Gentiloni: Libia sull'orlo del baratro, non decidano attori esterni

Mos

Roma, 7 gen. (askanews) - In Libia non siano "attori esterni" e decidere le sorti del paese. L'ha affermato il Commissario all'Economia Paolo Gentiloni in una lunga intervista a Repubblica, dedicata prevalentemente a questioni di politica estera.

Gentiloni ha affermato di ritenere che in Libia ci sia modo per evitare che la situazione sia definitivamente compromessa e "Bruxelles sta lavorando proprio per questo". Ma, per farlo, non ci si deve schierare "da una o dall'altra parte" o accettare "l'idea che le sorti della Libia le decidano attori esterni". (Segue)