Gentiloni: Libia sull'orlo del baratro, non decidano attori esterni -2-

Mos

Roma, 7 gen. (askanews) - L'ex presidente del Consiglio auspica che "si eviti alla Libia di precipitare di nuovo nel baratro poiché in gioco, oltre al ruolo geopolitico dell'Europa, ci sono anche interessi nazionali molti rilevanti per l'Italia".

Il commissario europeo ha anche puntato il dito contro Matteo Salvini, il leader della Lega ed ex ministro dell'Interno, riguardo alla Libia. Per Gentiloni, Salvini "ha lucrato sui risultati del suo predecessore, Marco Minniti, senza proseguire con le necessarie politiche per stabilizzare la Libia. La faccia feroce in qualche porto non ha potuto riempire l'assenza di un intervento sul piano economico e umanitario".