Gentiloni: Ue investirà 40 mld in più in Africa in prossimi 7 anni -2-

Red/Coa

Roma, 9 nov. (askanews) - Dopo i saluti delle autorità cittadine, il sindaco Dario Nardella e il cardinal Giuseppe Betori, che hanno sottolineato la lunga tradizione di solidarietà della città di Firenze, e il discorso di Gentiloni, si sono susseguiti gli interventi di autorità, medici e volontari Cuamm, tra cui anche Damiano Cantone, sopravvissuto nel 2018 ad un terribile incidente aereo in Sud Sudan. Toccanti le sue parole: "Il filo che ci separa tra il salvare e l'essere salvati è sottile. In un attimo mi sono ritrovato da medico a paziente, portato in salvo da giovani ragazzi sud sudanesi".

Insieme a Gentiloni sul palco Romano Prodi che, intervistato da Piero Badaloni, ha ricordato proprio oggi la caduta del Muro di Berlino: "Trent'anni fa, con la caduta del Muro, ci fu un grande sollievo, si parlò di fine della Storia. Poi abbiamo dovuto cambiare idea. Ora vediamo un proliferare di potenze regionali. Non ci sarà una guerra mondiale, ma tante guerre mondiali a pezzi, come ha già detto Papa Francesco. Avremo un mondo più inquieto anche perché le potenze regionali si vogliono affermare. È qui che si vede la mancanza dell'Europa. Dovremo fare un grande piano politico, che sia del tutto disinteressato nel rapporto con Africa", ha detto.(Segue)