Geopolitica sotto l'ombrellone: i consigli di lettura dell'Ispi -4-

REd/Orm

Roma, 6 ago. (askanews) -

6) Rival Power: Russia in Southeast Europe di Dimitar Bechev

In Rival Power Dimitar Bechev racconta l'eterna competizione geopolitica tra Russia e Occidente nell'Europa sud-orientale, specialmente nei Balcani. Mentre i nostri occhi sono puntati sull'influenza che il Cremlino prova a esercitare nel mondo attraverso una politica sempre più assertiva, l'autore riesce nell'intento di fornire al lettore una visione bilanciata e non convenzionale del ruolo di Mosca in una regione, quella balcanica, troppo spesso dimenticata.

7) The Longest Line on the Map di Eric Rutkov

Secondo il Guinness dei primati, è la strada più lunga del mondo percorribile in automobile: corre da Prudhoe Bay, Alaska fino a Ushuaia, nella Terra del Fuoco argentina. È la Panamericana, una striscia di asfalto lunga 30.000 chilometri che collega le Americhe. La costruzione dell'autostrada, come per tante altre infrastrutture antiche e nuove, è stata anche un progetto geopolitico: la Panamericana ha rappresentato il sogno di costruire un'arteria che unisse e riconciliasse i tanti volti dell'emisfero occidentale. Eppure, in una metafora ironica e attuale delle relazioni contemporanee tra le nazioni delle due Americhe, la Panamericana è ancora oggi spezzata, tagliata in due dalle impenetrabili paludi del Darién.

(Segue)