USA, beve 10 lattine di Coca-Cola al giorno per dimostrare i danni all'organismo

Una bibita gassata ogni tanto non costituisce un rischio per la salute, ma un'assunzione costante di queste bevande può mettere seriamente alla prova il nostro organismo. È quello che ha tentato di dimostrare sulla sua pelle l'atletico cinquantenne di Los Angeles George Prior, che come il protagonista di  “Supersize-me” – un documentario che testimoniava i danni di una costante alimentazione fast-food – ha deliberatamente deciso di bere ogni giorno 10 lattine di Coca-Cola, testando sul suo fisico gli effetti degli zuccheri contenuti nella bibita.  


In soli 30 giorni George, padre di due figli e dotato di una forma smagliante, si è ritrovato con un fisico appesantito dal grasso, con tanto di maniglie dell'amore e muscolatura inflaccidita. Un aumento di oltre 10 kg in poche settimane – dato che Prior, prima del “trattamento”, pesava circa 76 kg, e dopo è arrivato a pesarne circa 88, accompagnato per di più da una dipendenza dalla bibita e da un aumento della pressione sanguigna, passata dai 129/77 iniziali a 145/96.


Il peso in libbre di George prima dell'esperimento



Nel corso dell'esperimento, inoltre, George ha cercato di mantenere la sua normale dieta, fatta di carne e frutti di bosco, ma ha raccontato di aver trovato difficile mangiare la stessa quantità di cibo, perché la Coca-Cola lo faceva sentire sazio a pranzo e a cena. “Non vorrei mai farlo di nuovo”, ha dichiarato l'uomo, “Non mi piace essere così appesantito. Il consumo quotidiano delle 10 Coca-Cola è stato un compito molto fastioso, mi ha richiesto di andare costantemente in bagno, con una costante senzazione di gonfiore, e un mucchio di lattine seminate ovunque.




Il peso in libbre di George dopo l'esperimento



Dopo aver smesso di bere quotidianamente la bibita, George ha perso 5 kg in soli 4 giorni e dichiara di sentirsi preoccupato per l'alto tasso di bevande zuccherate consumato da bambini, diabetici e cariopatici, che non conoscono gli effetti degli zuccheri sul loro organismo.


Meno zucchero e prezzo doppio, ecco il latte della Coca-Cola