Georgia, si dimette il primo ministro: "missione compiuta" -3-

Bea

Roma, 2 set. (askanews) - A fine giugno il ministro è finito nell'occhio del ciclone della protesta con decine di migliaia di manifestanti che ne hanno chiesto le dimissioni dopo le violenze usate contro i manifestanti davanti al parlamento. Le protste sono cominciate quando un deputato russo ha preso la parola dallo scranno del presidente nel parlamento di Tbilisi, causando una forte emozione in un Paese dove le relazioni con Mosca sono molto difficili a seguito della guerra lampo del 2008. In risposta Mosca ha cancellato i voli diretti da e per la Georgia.