Germania, pompiere ucciso da baby gang: coinvolto 17enne italiano

49enne italiano ucciso in Germania

Dramma in Germania. Un pompiere è stato ucciso mentre si trovava con la famiglia in centro ad Augusta, tra le bancarelle e le casette di un mercatino di Natale. La vittima, un vigile del fuoco fuori servizio in quel momento, è stata colpita alla testa mentre passeggiava con la moglie e alcuni amici. Ad uccidere l’uomo una baby gang, composta anche da un 17enne italiano. la tragedia è avvenuta verso le 22.30 del 6 dicembre, ma la notizia è trapelata soltanto oggi.

LEGGI ANCHE: Incidente d’auto a Venezia: morto vigile del fuoco 38enne

La polizia tedesca ha fatto sapere, attraverso i media locali, che i ragazzi arrestati sono sette, di cui due 17enni, uno tedesco con cittadinanze turche e libanesi, un altro nato ad Augusta e detentore, come già detto, di cittadinanza italiana.

GUARDA ANCHE - Esplode una cascina, 3 vigili del fuoco morti

I componenti della baby gang sono stati individuati grazie alle telecamere di sorveglianza a Königsplatz, dove il gruppo ha aggredito il 49enne. Colpito alla testa e caduto a terra a seguito di un diverbio, è morto in pochi istanti. Inutili i soccorsi. L’amico che era con lui, 50enne, è stato picchiato violentemente e ferito al volto, mentre le donne, tra cui la moglie della vittima, non sono state aggredite.

GUARDA ANCHE - Marco Triches: “Non sono un eroe”