Decine di morti e dispersi per alluvioni in Europa

·3 minuto per la lettura
Un uomo e un vigile del fuoco camminano tra i detriti sparsi a Schuld, in Germania

di Wolfgang Rattay e Riham Alkousaa

SCHULD, Germania (Reuters) - Almeno 42 persone sono morte in Germania e decine sono ancora disperse mentre le piogge da record in tutta l'Europa occidentale hanno causato esondazioni di fiumi, spazzato via le case e allagato le cantine.

Otto persone sono morte nell'area di Euskirchen a sud di Bonn secondo quanto riferito dalle autorità. In Belgio, due uomini sono morti a causa della pioggia torrenziale, e una quindicenne risulta dispersa dopo essere stata travolta da un fiume in piena.

18 persone sono morte e 70 sono disperse nel centro vinicolo di Ahrweiler, nel land della Renania-Palatinato, ha riferito la polizia, dopo che il fiume Ahr, uno degli affluenti del Reno, ha sfondato gli argini e inghiottito alcune case.

Centinaia di militari sono stati schierati per aiutare la polizia nelle operazioni di salvataggio, utilizzando i carri armati per ripulire le strade dalle frane e dagli alberi caduti, mentre gli elicotteri hanno recuperato le persone intrappolate sui tetti dove si erano rifugiate.

Un uomo di Ahrweiler si è salvato, fuggendo in seguito a un allarme lanciato alle 2,00 di stanotte.

"Non ho mai visto una catastrofe dove il fiume inonda gli argini in così poco tempo", ha detto l'uomo di 63 anni, rimasto anonimo, in un'intervista per l'emittente Swr.

I filmati provenienti dalla città vicina di Bad Neuenahr mostrano auto e furgoni sparsi per le strade e un Suv bloccato su una staccionata, una strada bloccata dai detriti e dagli alberi abbattuti.

Un portavoce della polizia a Koblenz ha detto che i vigili del fuoco e i soccorritori sono accorsi in massa. "Non abbiamo ancora un'idea molto precisa, poiché le operazioni di soccorso sono ancora in corso", ha affermato.

La cancelliera Angela Merkel ha espresso il proprio sgomento.

"Sono turbata dalla catastrofe che ha colpito così tante persone nell'area delle alluvioni. Voglio esprimere la mia solidarietà alle famiglie dei morti e dei dispersi".

Malu Dreyer, premier della Renania-Palatinato, ha dichiarato che la regione è stata colpita duramente dall'alluvione.

"È una catastrofe! Ci sono morti, dispersi e molte persone sono ancora in pericolo. Tutti i nostri servizi d'emergenza sono costantemente operativi, rischiando le loro vite", ha detto Dreyer. "Estendo la mia solidarietà alle vittime di questa catastrofe alluvionale".

Dreyer ha aggiunto che visiterà oggi le zone dell'alluvione e, in un comunicato, ha descritto alcune delle rischiose operazioni di soccorso. Un elicottero della polizia è stato impiegato ieri sera per salvare le vittime, sollevandole con un argano.

DUE VIGILI DEL FUOCO MORTI

Due vigili del fuoco sono morti ieri nella regione di Sauerland, nello stato limitrofo della Renania Settentrionale-Vestfalia, secondo la polizia. L'agenzia di stampa Dpa ha detto che uno dei vigili è affogato, mentre il secondo è svenuto dopo un'operazione di soccorso.

Il premier dello stato - Armin Laschet, candidato conservatore e potenziale successore di Angela Merkel come cancelliere in vista delle elezioni generali di settembre - ha programmato di visitare stamattina la città di Hagen, colpita duramente.

Il trasporto ferroviario e di terra è stato messo in difficoltà, e le spedizioni in alcune zone del Reno, un'importante via commerciale, sono state sospese.

Tra oggi e domani sono previste ulteriori forti precipitazioni nella Germania sud-occidentale, ai limiti superiori del Reno tedesco, secondo quanto comunicato dal servizio meteorologico tedesco.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in Redazione a Roma Francesca Piscioneri, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli