Germania al voto, ex premier Valls: ruolo cruciale Italia e Francia

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 27 set. (askanews) - "Nella lunga transizione politica che si è aperta in Germania ieri sera, Francia e Italia hanno un ruolo cruciale da giocare", dice l'ex premier francese Manuel Valls a proposito delle lunghe trattative che si aprono in Germania e del vuoto di potere da colmare nell'Unione europea prossimi mesi. "Il post-Merkel comincia con un vuoto nella leadership europea", aggiunge parlando a Repubblica.

Anche dopo che ci sarà una coalizione di governo "non è certo che la Germania ritrovi il peso specifico conquistato di Angela Merkel sulla scena europea e mondiale. In questa fase la leadership dell'Ue passa a Emmanuel Macron e Mario Draghi, alla guida di paesi fondatori. I due leader avranno una responsabilità particolare per mettere in sicurezza l'Ue che resta un edificio fragile", spiega Valls.

Con l'uscita di Merkel la Germania "si normalizza" e l'effetto sarà "una volatilità politica a cui siamo abituati in altre capitali europee ma che non si vedeva da tempo a Berlino. È con questa volatilità che paesi partner come Italia e Francia dovranno fare i conti".

Quindi Draghi e Macron "hanno un ruolo politico essenziale per difendere le basi del modello europeo, che è un modello di civiltà unico al mondo. Vediamo che aumentano le minacce contro l'Europa, schiacciata nel gioco tra grandi potenze. In questo senso è anche importante elaborare una visione strategica e dare un'accelerazione allo sviluppo di una Difesa comune. I prossimi mesi saranno decisivi ma l'incertezza a Berlino peserà e non dimentichiamoci che in un orizzonte non lontano anche Francia e Italia hanno appuntamenti elettorali".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli