Germania appoggia revisione Ue su norme esportazione vaccini - portavoce

·1 minuto per la lettura
Fiale con la scritta "Covid-19, Vaccino coronavirus" e una siringa davanti alla bandiera dell'Unione europea

BERLINO (Reuters) - La Germania è a favore di una revisione delle norme dell'Unione europea sull'esportazione dei vaccini dal blocco.

Lo ha detto la portavoce del governo Martina Fietz, aggiungendo che la questione sarà discussa questa settimana in un meeting dei leader europei.

Fietz ha aggiunto che Merkel ha discusso ieri la questione delle esportazioni dei vaccini con il primo ministro britannico Boris Johnson, in un contesto di crescenti tensioni sulla fornitura di vaccini sviluppati da AstraZeneca, che finora ha consegnato meno dosi rispetto al numero ordinato dalla Ue rispettando invece gli impegni con il Regno Unito.

Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea, ha detto che AstraZeneca potrebbe andare incontro a un divieto sulle esportazioni delle dosi se non dovesse rispettare gli impegni di fornitura al blocco.

"L'Unione europea è un importante centro per la produzione dei vaccini. Molti vaccini sono inviati dall'Unione europea a paesi terzi", ha detto Fietz. "Allo stesso tempo, non ci sono praticamente esportazioni dal Regno Unito o dagli Stati Uniti".

(Tradotto da Redazione Danzica, in Redazione a Milano Sabina Suzzi, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)