Germania, aziende più ottimiste, ma pesano problemi forniture

·1 minuto per la lettura
Alba a Berlino

BERLINO (Reuters) - Le aziende tedesche sono sempre più ottimiste riguardo le attività in Cina e Nord America, secondo un sondaggio della Camera di Commercio tedesca, ma hanno una visione più cupa sulle loro prospettive in Est Europa e Sud America.

Nel complesso le aziende della più grande economia d'Europa hanno una visione decisamente più rosea dell'andamento delle attività economiche secondo il sondaggio, con il 45% che sostengono che stiano andando bene e solo il 14% che dicono stiano andando male.

Poco più della metà si aspetta che le condizioni delle attività migliorino nei prossimi 12 mesi.

La sola nota stonata arriva dai problemi alle forniture: il 40% delle aziende attive sul mercato internazionale hanno riportato problemi nel reperire componenti, un aumento dell'8% rispetto allo scorso autunno.

"Negli ultimi mesi, interruzioni alla produzione, problemi alle consegne e una carenza di container ha portato a interruzioni nel commercio globale", ha detto la Camera di Commercio. "Questo ha portato alla crescita dei costi di trasporto e all'allungarsi dei tempi di consegna".

Secondo il sondaggio, circa il 71% delle aziende pianifica cambi alla propria catena di approvvigionamento, in modo da risolvere questo problema.

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, luca.fratangelo@thomsonreuters.com, +48587696613)