Germania, candidato Cdu fatica a conquistare consensi

·3 minuto per la lettura
Il primo ministro della Renania settentrionale-Vestfalia (NRW), leader dell'Unione Cristiano Democratica (CDU) e candidato per il cancelliere Armin Laschet

di Emma Thomasson

BERLINO (Reuters) - Armin Laschet, candidato conservatore alla cancelleria tedesca, non è riuscito a ravvivare la sua immagine nell'infuocato dibattito con i due principali concorrenti ieri sera mentre i sondaggi continuano a dare i cristiano democratici della Cdu dietro i socialisti dell'Spd.

Laschet, leader dell'Unione Cristiano-Democratica, di cui fa parte la cancelliera in carica, Angela Merkel, ha attaccato Olaf Scholz, candidato alle elezioni di settembre della Spd, per non aver escluso l'ipotesi di una coalizione con il partito di estrema sinistra Die Linke.

Tuttavia, un sondaggio rapido condotto da Forsa dopo il dibattito, ha mostrato che il 36% degli elettori considera Scholz il vincitore del confronto politico, davanti alla leader dei Verdi Annalena Baerbock, che ha ottenuto il 30%. Ultimo Laschet con il 25%.

"Ho avvertito di tanto in tanto un vento contrario, come in questo momento", ha detto Laschet nei commenti di chiusura.

"Ma non è forse il vento del cambiamento che ci soffia in faccia? In periodi come questo abbiamo bisogno di fermezza, affidabilità e una bussola interiore. È ciò che offro."

La Germania andrà al voto il 26 settembre, quando Merkel si dimetterà dopo 16 anni al potere e quattro vittorie consecutive alle elezioni nazionali. L'imminente uscita di scena della cancelliera ha indebolito il consenso per l'alleanza conservatrice.

Durante gran parte del dibattito, Laschet ha lanciato delle provocazioni a Baerbock, che ha accusato Cdu e Spd di prodigarsi troppo poco nella lotta al cambiamento climatico, specialmente alla luce delle devastanti alluvioni di questa estate.

"È chiaro che non avete un piano", ha detto Baerbock riferendosi agli altri due candidati, dopo aver promesso l'installazione di pannelli solari su ogni tetto e il divieto di vendita dei veicoli a motore termico a partire dal 2030.

Laschet, travolto dalle polemiche da quando lo scorso mese è stato ripreso dalle telecamere mentre rideva durante una visita a una città colpita dalle alluvioni, ha detto che le politiche di Baerbock danneggeranno l'industria tedesca.

"Si mettono dei freni all'industria e le si chiede poi di operare più velocemente", ha detto il candidato conservatore. Laschet. Poi ha aggiunto: "Non so se i cittadini abbiano compreso appieno i programmi che la signora Baerbock ha appena descritto".

SCHOLZ RESTA CALMO

Scholz, che i sondaggi danno in vantaggio, è rimasto calmo mentre il dibattito si accendeva, e ha preferito concentrarsi su temi finanziari come tasse e pensioni. Ha promesso "una società che valorizzi il rispetto. Il rispetto per tutti".

"Ed è per questo che abbiamo bisogno di stipendi più alti, un salario minimo più alto, e ovviamente anche di pensioni stabili", ha affermato il socialdemocratico, che ha aggiunto poi: "Dobbiamo fermare il cambiamento climatico causato dall'uomo e assicurarci di aver ancora dei buoni posti di lavoro tra 10, 20 e 30 anni".

Il consenso per la Spd è salito di 2 punti al 24% rispetto alla scorsa settimana, risultato migliore degli ultimi quattro anni, secondo il sondaggio condotto da Insa per l'edizione domenicale del Bild. I conservatori hanno ceduto un punto e sono scivolati al 21%, il risultato peggiore di sempre nell'ambito dei sondaggi Insa.

Si tratta del secondo sondaggio in una settimana a dare la Spd in vantaggio. Nelle ultime settimane il sostegno per i cristiano-democratici di Merkel e per il partito gemello dell'Unione Cristiano‑Sociale in Baviera è stato in continuo calo.

Un sondaggio Insa mostra che Scholz, in un ipotetico scenario di voto diretto, riceverebbe il 31% delle preferenze, contro un 10% per Laschet e un 14% per Baerbock.

Nonostante il maggior gradimento per la Spd, il partito avrà comunque bisogno di allearsi con altri due partiti per governare.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Roma Giselda Vagnoni)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli