Germania, economia in contrazione su limitazioni anticovid - Bundesbank

·1 minuto per la lettura
L'andamento del DAX alla fine di una giornata di trading presso la borsa tedesca a Francoforte

FRANCOFORTE (Reuters) - L'economia tedesca probabilmente subirà una forte contrazione questo trimestre, con il settore dei servizi colpito dalle restrizioni volte a contrastare la pandemia e anche il fiorente comparto delle costruzioni in rallentamento.

E' quanto emerge dall'ultimo rapporto mensile della Bundesbank, che sembra abbandonare le attese di un rimbalzo in primavera e lascia cadere ogni riferimento alla campagna vaccinale, afflitta da ritardi nelle consegne e dalle notizie di possibili effetti collaterali dei vaccini, come catalizzatore.

"Le misure per contenere la pandemia sono più severe in media nel trimestre in corso rispetto a quello precedente", dice Bundesbank. "Pertanto, è probabile che l'economia nel primo trimestre del 2021 registri una forte contrazione... specialmente nel settore dei servizi ad alta intensità di contatti".

Nel rapporto si legge inoltre che un aumento dell'imposta sulle vendite, che era stata temporaneamente tagliata lo scorso anno, ha probabilmente contribuito a un sostanziale calo delle costruzioni a gennaio.

Anche la produzione industriale è rallentata nel primo mese di quest'anno, ma gli ordini in arrivo sono stati forti e l'esportazione di merci è aumentata, secondo Bundesbank.

Le esportazioni di beni alla Gran Bretagna hanno rappresentato tuttavia l'unica eccezione, registrando un calo di circa un quarto a gennaio, nel primo mese che ha fatto seguito all'uscita del Paese dal mercato unico dell'Unione europea.

Bundesbank aveva scritto nel rapporto dello scorso mese che l'economia si sarebbe ripresa in primavera, grazie a un calo dei contagi e alla distribuzione dei vaccini.