Germania, economia più resiliente del previsto - Bundesbank

La bandiera nazionale tedesca sventola davanti al palazzo del Reichstag a Berlino

FRANCOFORTE (Reuters) - L'economia tedesca si sta dimostrando più resiliente del previsto, poiché lo stress sui mercati energetici si sta attenuando e le strozzature nella catena di approvvigionamenti si stanno lentamente dissipando.

Lo ha comunicato la Bundesbank nel suo rapporto economico mensile.

La Germania, che dipende in larga misura dal gas russo, era ampiamente prevista in recessione quest'anno, una prospettiva che pesa sull'intera zona euro.

"È probabile che la crescita del prodotto interno lordo sia rimasta pressoché stagnante nell'ultimo trimestre del 2022, superando le precedenti aspettative", ha detto la Bundesbank.

"I dati pubblicati di recente sono stati complessivamente migliori rispetto a quelli ipotizzati nelle proiezioni di dicembre".

I prezzi di mercato del gas naturale sono scesi di oltre la metà dall'inizio di dicembre, grazie alle temperature miti che hanno ridotto i consumi, e alle migliori capacità di approvvigionamento dell'Europa

I sussidi governativi per sostenere gli alti costi energetici per le famiglie e le imprese tedesche hanno contribuito a sostenere la fiducia e i consumi, ha aggiunto la Bundesbank.

I dati sul Pil del primo trimestre della zona euro saranno pubblicati il 31 gennaio e, anche se le proiezioni ufficiali prevedono una piccola contrazione, economisti e responsabili delle politiche economiche hanno recentemente sostenuto che il dato potrebbe addirittura essere positivo, suggerendo che, anche se con una crescita debole, una recessione potrebbe essere evitata.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Andrea Mandalà)