Germania, economia rischia netta contrazione con estensione blocchi - Bundesbank

·2 minuto per la lettura
Una bandiera tedesca davanti al palazzo del Reichstag a Berlino

FRANCOFORTE (Reuters) - L'economia tedesca sta riuscendo a rimanere a galla, ma potrebbe subire una "notevole battuta d'arresto" se le restrizioni dovute al coronavirus venissero nuovamente estese, secondo la Bundesbank.

Dall'autunno, Berlino ha adottato misure sempre più severe, come la chiusura di alcune scuole e negozi, per limitare i movimenti e gli assembramenti e contrastare così la seconda ondata di infezioni.

La cancelliera Angela Merkel vuole "un'azione molto rapida" per frenare la diffusione delle mutazioni del Covid-19 e ha anticipato una riunione con i leader regionali a questa settimana per discutere di restrizioni più severe.

Secondo la banca centrale tedesca, l'economia dovrebbe essere in grado di resistere con le restrizioni in vigore al momento, ma potrebbe invertire la rotta se le misure dovessero essere estese o inasprite.

"Se non si riuscisse a limitare le infezioni in modo significativo e le attuali restrizioni all'attività economica dovessero persistere o addirittura essere inasprite, ci potrebbe essere una notevole battuta d'arresto", ha affermato la Bundesbank nel suo rapporto mensile.

Il ministro della Salute Jens Spahn ha già detto che la Germania non sarà in grado di revocare tutte le restrizioni all'inizio di febbraio.

Secondo la Bundesbank, negli ultimi tre mesi del 2020 l'economia probabilmente ha registrato una fase di stallo ma non si è contratta, in quanto il rimbalzo nell'industria e nell'edilizia ha compensato il crollo dei settori dell'ospitalità e del commercio al dettaglio.

"Questi segnali incoraggianti sulla resilienza dell'economia tedesca fanno sperare che le restrizioni all'attività economica, estese e inasprite all'inizio del nuovo anno, non dovrebbero ritardare eccessivamente la ripresa", ha detto la banca centrale.

Inoltre, secondo la Bundesbank, l'accordo recentemente concluso sulla Brexit potrebbe portare dei benefici per il commercio.

((Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Cristina Carlevaro, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614))