Germania: Fassina, 'Verdi e Liberali non sono uguali, coalizione giusta da costruire'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 27 set. (Adnkronos) – "Il risultato delle elezioni in Germania e la conseguente possibilità per Olaf Scholz, leader della Spd, di essere cancelliere rende meno ardua una revisione del Patto di Stabilità utile alla piena e buona occupazione e alla transizione verde. Come rende più complicata la vita a chi dalla Bundesbank vorrebbe una brusca inversione di rotta della politica monetaria attuata dalla Bce. In sintesi, la composizione della coalizione e le responsabilità dei ministeri saranno variabile chiave per il futuro dell'Unione europea e dell'Eurozona". Lo afferma il deputato di Leu Stefano Fassina.

"Verdi e Liberali pari non sono, né nei seggi conquistati, né nell’orientamento di politica economica interna e europea -aggiunge- Ma attenzione alle facili illusioni: il cancellierato di Scholz con la coalizione ‘giusta’ evita un arretramento rispetto alla linea Merkel, ma lo spazio politico per avanzare è tutto da costruire. Comunque, un dato appare chiaro: la sinistra si rianima se ritrova la matrice socialdemocratica e quindi torna a dare priorità alle questioni sociali, come ha fatto l’Spd con il salario minimo a 12 euro e con l'attenzione alla dimensione sociale nelle urgenti politiche per la conversione ecologica".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli