Germania, fiducia consumatori migliora ulteriormente, lockdown mina outlook - GfK

·2 minuto per la lettura
Piazza Kennedy a Essen, in Germania

(Reuters) - La fiducia dei consumatori tedeschi è migliorata per il secondo mese consecutivo in vista di aprile, grazie all'allentamento delle misure di lockdown a inizio marzo, anche se la recente decisione di estendere le restrizioni minaccia l'outlook.

L'indice relativo al consumer sentiment - a cura dell'istituto GfK, basato su un sondaggio con circa 2.000 cittadini tedeschi, è migliorato a -6,2 punti, rispetto al -12,7 rivisto per il mese di marzo.

Si tratta del miglior risultato da novembre, quando è partito un parziale lockdown contro la seconda ondata di contagi da Covid-19, e ha superato nettamente le stime Reuters di -11,9.

Le aspettative di reddito sono aumentate a 22,3 punti, rispetto ai 6,5 punti rilevati il mese precedente. La lettura è in linea con un sondaggio pubblicato dall'istituto Ifo e dalla società di servizi per l'occupazione Randstad, mostrando che la maggioranza dei direttori del personale delle aziende tedesche prevede un aumento dei salari nel 2021.

Il sondaggio ha avuto luogo dal 3 marzo al 15 marzo, prima dell'estensione del lockdown tedesco fino al 18 aprile e prima della temporanea sospensione del vaccino AstraZeneca, su indiscrezioni di possibili gravi effetti collaterali.

Il secondo lockdown, che ha visto misure più restrittive a metà dicembre, sta portando diversi negozi e servizi a chiudere. I ristoranti, i bar e i luoghi d'intrattenimento sono chiusi già da inizio novembre.

"Un altro severo lockdown danneggerà seriamente la fiducia dei consumatori e l'attuale miglioramento rimarrà un fuoco di paglia", ha detto Rolf Buerkl, ricercatore GfK .

Ci vorrà molto tempo per una sostenuta ripresa del sentiment dei consumatori, implicando un periodo difficile per l'attività retail e manifatturiera, ha aggiunto Buerkl.

(Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)