Germania, Friday for Future segna la campagna elettorale

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 24 set. (askanews) - Lo sciopero per l'ambiente ideato dalla giovane attivista Greta Thunberg segna la campgna elettorale tedesca all'approssimarsi del voto per il rinnovo del Bundestag domenica prossima.

L'iniziativa "Friday for Future" si è svolta sotto forma di cortei e manifestazioni in oltre 400 città tedesche, con la partecipazione di decine di migliaia di giovani.

I tre candidati alla Cancelleria hanno fatto sentire la loro voce. Annalena Baerbock, candidata dei Verdi, "ha fatto un salto" in strada a Colonia ed ha incontrato i giovani dimostranti, riporta lo Spiegel. "Il voto di domenica è un voto sul clima (Klimawahl), ha scritto su Twitter. "Io voglio che il prossimo governo sia un governo concentrato sul clima e questo accadrà solo con un forte partito dei Verdi". Il candidato della Cdu Armin Laschet, senza esplicito riferimento alle manifestaizoni odierne, ha scritto su Instagram: "Facciamo tutto il possibile per mantenere forte la nostra industria, raggiungere gli obiettivi climatici e dare una forma sociale alla difesa del clima. Da cancelliere metterò subito in pratica le misure per la protezione del clima". Il candidato dell'Spd Olaf Scholz ha espresso su Twitter gratitudine a Friday For Future: "Avete aiutato a mantenere alto in agenda il tema della protezione climatica. Dico espressamente che oggi lo sciopero per il clima è giusto. La politica climatica appartiene ai temi importanti che saranno decise da queste elezioni!". Ha replicato, sempre sui social media, la sezione tedesca di Friday for Future: "Non vogliamo rovinare il buon umore, ma oggi facciamo sciopero contro il TUO governo, Olaf".

A Berlino, dove sono scesi in strada oltre 10mila ragazzi, è intervenuta Greta Thunberg con un messaggio centrato sulla campagna elettorale. "Nessun partito ha fatto neppure lontanamente quel che è sufficiente", ha detto l'attivista svedese a quanto riportato da Deutsche Welle. "Sì, dobbiamo votare, dovete votare, ma bisogna ricordare che votare da solo non basterà. Dobbiamo continuare a scendere per strada". La capofila tedesca dei Fridays for Future, Luisa Neubaure, ha detto alla France Presse che "i partiti politici non hanno preso abbastanza sul serio la catastrofe climatica" e i cortei di oggi hanno voluto "fare pressione dalla strada" sui politici, che "non hanno più scuse".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli