Germania, furto da un miliardo di euro al Castello di Dresda

Dresda, 25 nov. (askanews) - E' stato subito definito il furto del secolo. Gioielli antichi e molto preziosi, per un valore totale di circa un miliardo di euro, sono stati rubati nella sala delle "Gruene Gewoelbe", le celeberrime Volte verdi del Castello di Dresda. Lo ha confermato la polizia tedesca, citata dalla Bild che parla del "più grande furto d'arte nella storia del dopoguerra".

Secondo quanto confermato dagli agenti tedeschi, gli autori del furto sono ancora in fuga. I ladri avrebbero sottratto solo gioielli antichi, lasciando sul posto altri oggetti di grande valore ma ingombranti, come vasi e dipinti.

Al Castello di Dresda sono arrivate decine di automobili delle forze di sicurezza, che hanno cordonato e circondato l'edificio.

"Per noi di Dresda è una notizia terribile, siamo molto legati ai tesori custoditi nelle Volte Verdi. Ci sentiamo davvero feriti", ha detto una abitante della città tedesca.

"Non si puo davvero stimare il valore della collezione, perchè il valore immateriale è ancora più elevato", ha aggiunto un altro.

La sala delle volte verdi fu fatta costruire dall'elettore sassone Augusto il Forte tra il 1723 e il 1730 per contenere i gioielli della corona sassone, e oggi è stata trasformata in un museo in due sezioni. Nel bottino dei ladri non compare fortunatamente uno dei pezzi di maggior valore della collezione custodita nel museo, il Verde di Dresda. Il diamante di 41 carati, unico al mondo, è attualmente in mostra al Metropolitan di New York.