Germania guida Europa verso risparmio energetico: luci stradali ridotte e docce brevi

Luci soffuse nei pressi della piazza del municipio di Augusta, in Germania

BERLINO/AUGUSTA (Reuters) - Le notti d'estate nella ricca città bavarese di Augusta quest'anno saranno più buie e silenziose: le facciate degli edifici storici non sono illuminate, le luci delle strade sono soffuse e la maggior parte delle fontane non sono attive.

Augusta è una delle tante città tedesche ad aver adottato una serie di misure di risparmio energetico dopo l'invasione dell'Ucraina da parte della Russia, che ha portato a una impennata dei prezzi del petrolio e del gas e ha innescato una crisi del costo della vita.

In tutta Europa, i paesi sono alla ricerca di modi per ridurre i consumi energetici e accumulare scorte di gas in risposta alla riduzione delle forniture russe e in preparazione di un possibile taglio totale.

La Germania, uno degli Stati più dipendenti dal gas russo, sta portando avanti una campagna nazionale per risparmiare gas, in modo che la prima economia d'Europa abbia risorse a sufficienza per superare l'inverno, anche se gli esperti di energia sostengono che sono necessarie ulteriori misure per raggiungere la sicurezza energetica.

Il sindaco di Augusta, Eva Weber, ha detto a Reuters che le bollette energetiche della città quest'anno dovrebbero essere quasi raddoppiate rispetto ai costi sostenuti lo scorso anno, pari a circa 15,9 milioni di euro.

"Vogliamo mostrare ai cittadini di Augusta che potremmo trovarci di fronte a tempi davvero difficili... dobbiamo tutti cercare di risparmiare energia", ha aggiunto Weber.

La città ha anche abbassato la temperatura delle piscine pubbliche e sta verificando quali semafori può spegnere. Come altri comuni, l'intenzione è di limitare il riscaldamento negli edifici pubblici.

Circa la metà delle famiglie tedesche si affida al gas per il riscaldamento e circa il 13% dell'elettricità deriva dal combustibile fossile. Il gas rappresenta anche un terzo del fabbisogno energetico dell'industria. Negli ultimi anni, metà del gas è stato importato dalla Russia.

Il ministero dell'Economia tedesco sta cercando di riempire le riserve nazionali di gas prima dell'inverno, quando la domanda tipicamente aumenta, così come nuove fonti di gas alternative, come i rigassificatori di gas naturale liquido.

Secondo Berlino, il gas risparmiato ora può aiutare a raggiungere l'obiettivo, ed è per questo che sta riattivando le centrali elettriche a carbone e punta a lanciare un modello di asta del gas per incoraggiare i consumatori industriali a risparmiare gas.

Il mese scorso, inoltre, il ministero dell'Economia ha lanciato una campagna che invita i cittadini a fare docce più brevi, ad aumentare di un grado la temperatura del frigorifero e a isolare meglio la propria casa.

"Ho ridotto ulteriormente e in modo significativo il tempo della mia doccia", ha affermato il ministro dell'Economia Robert Habeck, membro del partito dei Verdi, che ieri ha annunciato misure più vincolanti, tra cui il divieto di riscaldare le piscine nelle case private.

(Tradotto da Romolo Tosiani, editing Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli