Germania, il Rambo della Foresta Nera si ispira ad Unabomber

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

La polizia tedesca ha annunciato oggi che sta verificando l'autenticità del presunto manifesto attribuito all'uomo armato che si è rifugiato nella Foresta Nera dopo aver disarmato 4 agenti ed essersi impossessato delle loro pistole. Intanto proseguono le ricerche del fuggiasco, che vedono impegnati circa cento uomini con l'ausilio di vari mezzi, tra cui un elicottero. Secondo un portavoce della polizia, il manifesto - di cui ha dato per prima notizia la Bild - è solo una delle piste che vengono seguite al momento, né è stato ancora possibile accertare che sia opera del ricercato.

Il testo - dal titolo 'Il richiamo della natura selvaggia' - sarebbe stato lasciato in un ristorante: si tratta di 2 fogli in formato A4 chiusi con un sigillo, scritti al computer. Secondo alcuni analisti citati dai media tedeschi il testo è molto simile al manifesto di Unabomber: "È molto simile al manifesto dell'Unabomber Theodore Kaczynski, troppo per essere una coincidenza. Sono sicuro che era a conoscenza di questo caso o della serie Netflix e lo ha ispirato. Stile, contenuto e punteggiatura sono quasi identici, soprattutto nelle prime frasi. Anche Theodore Kaczynski viveva in una capanna nella foresta", ha ricordato alla Bild un esperto. "Unabomber", il professore di matematica americano Theodore Kaczynski, inviò 16 lettere bombe alle università e compagnie aeree americane. Tre persone rimasero uccise e 23 gravemente ferite.

Nel suo manifesto, il fuggiasco della Foresta Nera si lamenta della tecnologia che schiavizza l'umanità e denuncia lo sfruttamento delle popolazioni dei paesi poveri. Ma a differenza di Unabomber, l'uomo in fuga in Germania non formula minacce nel suo presunto manifesto.