Germania: internato eritreo che spinse bimbo sotto un treno

Ihr

Roma, 29 ago. (askanews) - L'uomo di origini eritree che a luglio ha spinto sotto un treno un bambino di 8 anni, la cui morte ha suscitato grande emozione in Germania, in una stazione ferroviaria di Francoforte, è stato internato in un ospedale psichiatrico. Lo ha annunciato oggi la procura tedesca.

L'uomo, 40 anni, eritreo residente in Svizzera, soffre, secondo una perizia eseguita da esperti, di "schizofrenia paranoide", ha spiegato la procura tedesca. Questa malattia avrebbe giocato un ruolo "almeno sulla sua capacità di intendere e di volere", ha aggiunto l'accusa.

L'uomo, sposato con tre figli, lo scorso 25 luglio ha anche spinto la madre del bambino e cercato di spingere un'altra donna di 78 anni sotto al convoglio. (Segue)