Germania, Kramp-Karrenbauer rinuncia a guida Cdu

webinfo@adnkronos.com

L'attuale leader dei cristiani democratici tedeschi, Annegret Kramp-Karrenbauer, non sarà la prossima candidata del partito all'incarico da cancelliere. Lo ha annunciato oggi un portavoce del partito spiegando che Kramp Karrenbauer ha anche detto che lascerà la guida della Cdu. Da quando la 57enne esponente della Cdu è stata eletta leader nel 2018, più volte a seguito di diversi scandali e controversie era stata messa in dubbio la sua scelta come candidata nelle elezioni del 2021, le prime senza Angela Merkel, ma la decisione del ritiro arriva dopo il terremoto politico che si è registrato la scorsa settimana quando per la prima volta in Germania il capo di un governo regionale è stato eletto con i voti del partito xenofobo di estrema destra Afd. 

E' accaduto nel land orientale della Turingia, dove il liberale Thomas Kemmerich è stato eletto a sorpresa dal parlamento di Erfurt con i voti del suo partito, una parte della Cdu e l'estrema destra dell'Afd. Una mossa che Angela Merkel ha definito "imperdonabile". Secondo quanto anticipato Kramp-Karrenbauer intende avviare un processo per la scelta del nuovo candidato cancelliere la prossima estate prima di dimettersi dalla leadership del partito. E' prevista una sua conferenza stampa nelle prossime ore.  

Secondo fonti citate da 'Der Spiegel', Kramp-Karrenbauer ha annunciato oggi la sua decisione di lasciare durante una riunione dell'esecutivo del partito durante la quale ha fatto riferimento alla crisi della Turingia. Ed ha ribadito la sua totale opposizione ad ogni forma di collaborazione con Afd o con la formazione di estrema sinistra Die Linke. Secondo le stesse fonti, questa estate verrà convocato un congresso del partito per scegliere il nuovo leader del partito e candidato alle prossime elezioni.  

Angela Markel ha chiesto a Annegret Kramp-Karrenbauer di rimanere nel governo come ministro della Difesa. Lo hanno riferito fonti della Cdu precisando che la cancelliera tedesca ha anche ringraziato per il lavoro realizzato Kramp-Karrenbauer.