Germania, la Cdu vince in Sassonia-Anhalt “malgrado Laschet”

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 7 giu. (askanews) - Il partito di Angela Merkel ha ottenuto una indiscutibile vittoria contro l'estrema destra nel Land della Sassonia-Anhalt dove ieri gli elettori erano chiamati alle urne per rinnovare l'assemblea regionale in uno scrutinio considerato l'ultimo test prima delle elezioni legislative nazionali di settembre. La vittoria in questo Stato dell'ex Ddr alimenta soprattutto la speranza che il nuovo leader dell'Unione cristiano democratica (Cdu), Armin Laschet, possa raccogliere il sostegno sia dei conservatori che dei centristi quest'autunno. Quasi un paradosso il dato che esce dalle urne sassoni, visto che Laschet non si è fatto praticamente vedere durante la campagna elettorale e che la Cdu della della Sassonia-Anhalt avrebbe voluto Friedrich Merz come nuovo presidente del partito e poi il bavarese Markus Soeder come candidato alla cancelleria.

Ma proprio il fatto che la Cdu abbia avuto un ottimo risultato malgrado l'aspirante cancelliere poco amato in questo Land lascia ben sperare i conservatori per il voto di settembre. La Cdu ha vinto con il 37,1% dei voti, secondo i risultati finali, distaccando di netto il partito di estrema destra Alternativa per la Germania (Afd) che ha raccolto il 20,8% dei suffragi. I sondaggi pre-elettorali pronosticavano un risultato molto più serrato fra i due partiti, in alcuni casi addirittura un testa a testa che poteva anche far temere uno sfondamento della formazione di ultradestra.

Cinque anni fa il partito della cancelliera tedesca aveva già vinto nella Sassonia-Hanalt, uno Stato che conta solo 2,2 milioni di abitanti. Ma rispetto all'ultimo scrutinio, la Cdu ha fatto un salto di qualità, guadagnando oltre 7 punti, mentre Afd ne ha persi 3,5. Sempre secondo i risultati finali, debacle per i socialdemocratici che hanno portato a casa solo l'8,4% dei voti, segnando lo score più basso della loro storia nello Stato. I Verdi hanno preso il 5,9%, ottenendo un timido vantaggio nonostante la loro attuale forza nei sondaggi nazionali.

Il risultato elettorale è sicuramente di conforto per il governatore in carica Reiner Haseloff, membro della Cdu di Merkel, che potrà scegliere tra tre possibili coalizioni con partiti più piccoli. Il 67enne Haseloff aveva escluso qualsiasi collaborazione con AfD.

L'AfD, anche se lontano dai risultati sperati, resta il secondo partito. E se ha potuto avvantaggiarsi dei sentimenti antigovernativi in questo Land, che fino al 1990 faceva parte della Germania comunista, è probabile che in questo round elettorale abbia pagato lo scotto di uno spostamento sempre più a destra negli ultimi anni e dei suoi legami con gruppi estremisti che nella Sassonia-Hanalt sono stati sorvegliati costantemente dall'intelligence. Sembra non aver dato i frutti sperati neanche la recente forte campagna di Afd contro le restrizioni per la pandemia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli