Germania, la Sassonia (nell’est) adotta il sistema austriaco 2G

·1 minuto per la lettura
featured 1536881
featured 1536881

Roma, 9 nov. (askanews) – La Sassonia è divenuta il primo Land tedesco a limitare l’accesso ai ristoranti o ad altri eventi al chiuso ai clienti che non sono vaccinati o guariti, ovvero in base al sistema 2G, vaccinato (geimpft) o guarito (genesen), lo stesso lockdown selettivo in vigore dall’8 novembre in tutta l’Austria: non basta avere un tampone negativo.

Il Land orientale tedesco, con capitale Dresda, ha uno dei tassi di vaccinazione più bassi del paese, con appena il 45,7% dei residenti, in confronto alla media nazionale del 67%.

Esentati dalla richiesta del 2G i bambini e chi non può vaccinarsi per motivi di salute.

“Questa cosa non mi stupisce – spiega una residente – ma personalmente non la trovo una cosa buona, perché si rafforza di nuovo una spaccatura della società tra vaccinati e non vaccinati, nuove ingiustizie, secondo me non va bene”.

La Germania ha registrato 37.120 nuovi contagi il 5 novembre, secondo il Robert Koch Institut. La Sassonia ha uno dei tassi di contagio più elevati, con 385 casi ogni 100.000 persone nell’ultima settimana.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli