Germania, Lucia Conti e Angela Fiore le nuove editrici del Mitte

Red
·3 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 4 gen. (askanews) - Lucia Conti e Angela Fiore le diventate le proprietarie e quindi le nuove editrici del Mitte.

Subentrano in questo nuovo corso a Filippo Erizzo e Dario Mosconi, precedenti editori, che ringraziano per il cammino percorso insieme e con cui si augurano di poter avere nuove interazioni in futuro.

Il Mitte è il primo quotidiano online per gli italiani all'estero, inaugurato il 7 maggio 2012 a Berlino.

Fondato da Valerio Bassan e Elena Brenna, che ne hanno mantenuto la direzione fino a febbraio 2015, conta oggi su oltre 150mila visitatori unici al mese.

L'obiettivo de Il Mitte è quello di diventare un punto di riferimento per gli italiani che vivono a Berlino e non solo, anche per i turisti o i futuri nuovi cittadini della capitale tedesca.

Un media per raccontare la quotidianità della città, cercando però di dare spazio agli approfondimenti e alle curiosità, ovviamente in italiano.

Con l'inizio del 2021 e dopo un anno denso di cambiamenti epocali si apre un nuovo capitolo anche nella storia di un magazine, "Il Mitte", che ha saputo conquistarsi una readership attenta e stimolante e che ha saputo costruirsi negli anni una credibilità basata sull'impegno, sull'attenzione alla cronaca, alla politica e alla cultura, sull'interazione tra Italia e Germania e su una collaborazione efficace con le istituzioni e con le realtà più attive sul territorio, sempre nel superiore interesse dell'informazione e del supporto della comunità italiana a Berlino.

Continua la collaborazione con l'Ambasciata d'Italia a Berlino, e con la serie di eventi online "Benvenuti a Berlino" moderati da Lucia Conti, direttore del magazine, communication expert e già collaboratrice delle Nazioni Unite nel 2019 e 2020. Continuano i progetti editoriali di Angela Fiore, direttore del marketing e responsabile della comunicazione.

Continua la collaborazione con Emergency e con il Disruption Network Lab, nel segno della promozione dei diritti umani, dell'innovazione consapevole e della cooperazione internazionale e tra Paesi che tanto hanno da darsi.

"Nei prossimi mesi ci saranno ulteriori cambiamenti, che speriamo gradirete, sempre allo scopo di essere utili ai nostri lettori, dai quali speriamo di poter ottenere un feedback per migliorare sempre di più la nostra proposta editoriale e intercettare le richieste e i bisogni di chi ci segue", annunciato Conti e Fiore.

"Gli italiani a Berlino sono una risorsa e un bacino culturale e umano che non è solo folklore e nicchia, ma una parte fondamentale della vita della capitale tedesca - si legge sul sito - Gli italiani a Berlino hanno diritto di rivendicare un ruolo attivo e partecipe nell'evoluzione di una città stupenda, che non li vede solo come expat, ma come attori di una scena internazionale che, senza negare differenze e tradizioni specifiche, punta a comporre un mosaico di creatività, impegno, consapevolezza e significato, senza confini".

"In questo senso ci muoveremo nel nostro lavoro come editrici, sperando di contare, come sempre, sul vostro prezioso supporto. La nostra voce è la vostra voce, il nostro impegno si fonda sulla necessità di essere per voi uno strumento per comprendere una realtà che ci vede non stranieri in terra straniera, ma Europei in Europa. Siete stati, negli anni, la nostra stella polare. Continuerete ad esserlo".