Germania, morto a 96 anni ex Ss Karl Münter -3-

Mgi

Roma, 22 set. (askanews) - Inoltre, alla domanda se si fosse pentito o meno del suo ruolo nel massacro di Ascq, aveva risposto di no, sottolineando di non esservi stato coinvolto direttamente ma solo di aver sorvegliato i detenuti: "Se arresto qualcuno ne sono responsabile, e se tenta di fuggire ho il diritto di sparargli".

Queste dichirazioni avevano suscitato una grande indignazione soprattutto in Francia. Il massacro avvenne nella notte fra il primo e il 2 aprile del 1944, come rappresaglia per il deragliamento di un treno che trasportava una unità di Ss.