In Germania i no-vax non potranno più usare la stella di David

·1 minuto per la lettura
stella di david usata da novax (Photo: hp)
stella di david usata da novax (Photo: hp)

I no-vax tedeschi che indosseranno simboli usati nella Shoah, come la stella di David, stabilendo un’analogia impropria con le vittime del nazionalsocialismo, in futuro potranno essere perseguiti dalla giustizia in Germania. Lo hanno stabilito per la prima volta le sentenze del tribunale regionale di Augusta e del tribunale superiore della Baviera, secondo quanto riporta Sueddeutsche Zeitung.

Nelle manifestazioni tedesche dei no-vax non è raro vedere dimostranti che indossano al braccio il simbolo della Stella di David con sopra la scritta “non vaccinati”, per segnalare la discriminazione di cui si sentono vittime. La Stella di David al braccio, imposta originariamente dai nazisti a partire dal 1941 per identificare e discriminare le persone di fede ebraica, viene ora considerata come un simbolo dell’Olocausto. Di conseguenza chi la indosserà incorrerà nel reato di “banalizzazione” o “minimizzazione” della Shoah, previsto dalla Costituzione tedesca (art. 130) spesso in associazione al reato di incitamento all’odio razziale.

La sentenza storica potrebbe essere applicata anche da altre corti tedesche. ”È un grande passo per il sistema giudiziario - scrive SZ - perché significa che questo abuso della stella di David può essere perseguito in futuro come banalizzazione dell’Olocausto”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli