Germania, oggi maggior incremento contagi Covid-19 da inizio gennaio

·1 minuto per la lettura
Un operatore sanitario con vaccini Astrazeneca contro il Covid-19 a Hagen

BERLINO (Reuters) - Il numero di nuovi contagi da coronavirus in Germania è balzato oggi di 22.657 a 2,713 milioni di casi, il maggior incremento dal 9 gennaio, con il paese che non riesce a decidersi sulle misure per contenere la terza ondata della pandemia.

Il bilancio delle vittime è aumentato di 228 a 75.440 morti, secondo i dati dell'Istituto Robert Koch per le malattie infettive.

Il numero di casi per 100.000 abitanti negli ultimi sette giorni, che il governo ha usato come parametro chiave per decidere le misure di blocco, è salito ieri a 113 da 108.

La cancelliera Angela Merkel ha respinto ieri le richieste di un voto di fiducia per il suo governo, dopo la marcia indietro sul lockdown più severo previsto per Pasqua, che ha alimentato il malcontento sulla sua gestione della pandemia di coronavirus.

Le difficoltà della Germania nel contenimento di una seconda ondata di coronavirus, mentre già si comincia a parlare di terza ondata, sono in forte contrasto con l'efficace contenimento della prima epidemia a inizio 2020.

I tedeschi hanno appoggiato generalmente i lockdown, ma la lenta campagna di vaccinazione, uno scandalo di corruzione legato alle mascherine che ha coinvolto due politici conservatori e il ritardo nella consegna dei test kit hanno messo a dura prova la pazienza dei cittadini.

(Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)