Germania rifiuta no-fly zone, potrebbe portare a confronto Nato-Russia

Un bandiera tedesca riflessa su una finestra di un edificio a Berlino, in Germania

BERLINO (Reuters) - L'istituzione di una no-fly zone costituirebbe un rischio di scontro diretto tra la Russia e la Nato, ha detto un portavoce del governo tedesco, dopo che ieri un'esplosione missilistica ha ucciso due persone in Polonia, vicino al confine ucraino.

Il portavoce ha respinto questa ipotesi e ha detto: "Insieme a tutti i nostri alleati siamo d'accordo nel voler evitare un'ulteriore escalation di questa guerra in Ucraina".

Berlino offrirà supporto alla difesa aerea polacca, ha sottolineato il portavoce del ministero della Difesa durante una conferenza stampa.

La riunione della Nato, a seguito dell'esplosione di ieri, non si è basata sull'articolo 4 del trattato istitutivo dell'Alleanza, in virtù del quale i membri possono avviare consultazioni nel momento in cui si sentono minacciati, ha aggiunto un portavoce del ministero degli Esteri.

(Tradotto da Chiara Bontacchio, editing XX)