Germania, sindacato chiede a lavoratori Amazon di scioperare durante "Prime Day"

·1 minuto per la lettura
Logo Amazon presso il centro logistico di Boves

BERLINO (Reuters) - Un sindacato tedesco ha invitato i lavoratori di sette centri logistici Amazon a scioperare per diversi giorni in concomitanza con la promozione globale del Prime Day.

Il sindacato Verdi ha annunciato lo sciopero di tre giorni nell'ambito di una lunga battaglia contro il gigante tecnologico statunitense in Germania per una migliore retribuzione e migliori condizioni di lavoro.

"I lavoratori nei centri di vendita online devono far fronte all'ondata di clienti (dovuta al Prime day) e non ottengono un centesimo in più per il carico di lavoro ulteriormente intensificato", ha detto il rappresentante di Verdi, Orhan Akman, in una nota.

La Germania è il più grande mercato di Amazon dopo gli Stati Uniti e il sindacato Verdi organizza scioperi dei lavoratori Amazon nel paese dal 2013 per protestare contro gli stipendi bassi e le cattive condizioni lavorative.

Un portavoce di Amazon ha affermato che la società offre salari eccellenti e benefit, aggiungendo che durante i precedenti scioperi oltre il 90% dei dipendenti nei centri logistici ha lavorato normalmente.

All'inizio di questo mese, Amazon ha dichiarato che garantirà un salario base nei magazzini tedeschi di 12 euro l'ora da luglio, che salirà ad almeno 12,50 euro l'ora dall'autunno 2022.

Il Prime Day di Amazon mira ad aumentare le vendite estive. Gli sconti riservati ai membri sono uno strumento importante che Amazon utilizza per promuovere Prime, un servizio di spedizione veloce e streaming multimediale che incentiva gli abbonati a fare più acquisti sulla piattaforma.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli