Germania, spari ad Halle: 2 morti

webinfo@adnkronos.com

Almeno due persone sono morte nella sparatoria avvenuta nella città tedesca centrale di Halle.  

La dinamica dei fatti, ancora in corso, non è chiara. Una persona è stata arrestata, ma la polizia ha avvertito la popolazione su Twitter che altri aggressori, apparentemente fuggiti su uno o due auto, potrebbero essere ancora in libertà. Poco dopo la notizia dell'arresto, la polizia ha riferito di una sparatoria a Landsberg, cittadina a 15 chilometri di distanza. Le autorità hanno invitato la popolazione di Halle e Landsberg a rimanere in casa. I media hanno inizialmente parlato di una sparatoria vicino alla sinagoga. Una granata sarebbe stata inoltre lanciata contro il cimitero ebraico. Un reporter della Dpa ha visto il corpo di una delle due vittime steso a terra, coperto da un telo, ad una trentina di metri dalla sinagoga. E' stato il servizio di sicurezza della sinagoga a impedire l'ingresso di uno o più autori della sparatoria, ha detto Max Privorotzki, leader della comunità ebraica della città. In quel momento, ha aggiunto Privorotzki, all'interno del tempio si trovavano 70-80 fedeli riuniti in occasione di Yom Kippur, principale ricorrenza religiosa ebraica. Un testimone ha intanto riferito di un assalitore in tuta mimetica, il volto coperto da un passamontagna, che ha aperto il fuoco in una rivendita di Kebab non lontano dalla sinagoga. "L'uomo si è diretto verso il kebab, aveva il volto coperto e un fucile d'assalto. Ha lanciato una granata che è rimbalzata sulla porta del negozio ed è esplosa a terra davanti ad un altro cliente", ha raccontato all'emittente N-tv un uomo che stava comprando un kebab e si è nascosto nei bagni del negozio. 

Ora come ora ci sarebbero due assalitori ancora in fuga a piedi, riferisce la Bild, che cita fonti delle forze di sicurezza. Precedentemente la stessa Bild aveva riferito di un tassista aggredito dagli assalitori poi fuggiti a bordo del suo taxi: per l'uomo - che avrebbe resistito agli aggressori e pertanto sarebbe stato ferito - è stato mobilitato l'elisoccorso. Anche la moglie sarebbe stata ferita e trasportata in ambulanza in ospedale. Intanto a Dresda sono state rafforzate le misure di sicurezza attorno alla sinagoga e al cimitero ebraico.  

L'indagine sulla sparatoria di Halle è stata affidata alla procura federale tedesca anti terrorismo.