Germania, super-ricchi si affrettano a spostare beni in Svizzera prima di elezioni

·2 minuto per la lettura
Una bandiera tedesca a Berlino, in Germania.

ZURIGO (Reuters) - Una potenziale svolta a sinistra nelle elezioni tedesche di domenica sta spaventando i super-ricchi del paese che si stanno affrettando a trasferire i loro beni in Svizzera, secondo banchieri e avvocati fiscali.

Se saliranno al potere i socialdemocratici (Spd), la Linke di estrema sinistra e i Verdi ambientalisti, nella loro agenda politica potrebbe esserci la reintroduzione di un'imposta sul patrimonio e un inasprimento delle tasse sulle successioni.

"Per i super-ricchi, questa è una questione rovente", ha detto un avvocato fiscale cha lavora in Germania con una vasta esperienza in Svizzera. "Le famiglie di imprenditori sono molto allarmate".

La mossa mostra quante persone ricche vedono ancora la Svizzera come un luogo attraente dove depositare la ricchezza, nonostante gli sforzi del Paese per cambiare la sua immagine di paradiso fiscale per miliardari.

Nessun Paese ha più asset offshore della Svizzera e i flussi sono aumentati nel 2020, a vantaggio di grandi banche come Ubs, Credit Suisse e Julius Baer. Le tensioni geopolitiche e i timori di ricadute economiche della pandemia di Covid-19 hanno reso attraente la stabilità politica della Svizzera.

Secondo i dati della Banca dei regolamenti internazionali (Bis), i depositi di famiglie e imprese tedesche presso le banche svizzere sono aumentati di quasi 5 miliardi di dollari a 37,5 miliardi di dollari nel primo trimestre del 2021, cifra che non include azioni, bond o prodotti finanziari.

Non sono disponibili dati più recenti, ma gli addetti ai lavori affermano che i flussi verso la Svizzera sono continuati.

"Ho registrato una quantità di nuovo denaro superiore alla media negli ultimi tre mesi", ha detto un consulente senior di una grande banca svizzera che tratta principalmente con clienti tedeschi.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli