In Germania un uomo è stato condannato all'ergastolo per cannibalismo

·1 minuto per la lettura

AGI - In Germania un uomo è stato condannato all'ergastolo per aver ucciso, smembrato e in parte mangiato un altro uomo di 43 anni conosciuto su internet. Stefan R., insegnante di 42 anni, è stato riconosciuto colpevole di omicidio e di "offesa alla pace dei morti" da un tribunale di Berlino. Per la gravittà dei fatti l'uomo non potra' beneficiare di alcuna liberazione anticipata. Il presidente del tribunale, Matthias Schertz, ha affermato che Stefan R. ha commesso il delitto per "realizzare i suoi sogni cannibali", definendolo "inumano".

I fatti risalgono al 6 settembre 2020: la vittima aveva preso accordi con l'insegnante per un incontro sessuale su una piattaforma di dating. Si è quindi recato nell'appartamento di Stefan R., il quale gli avrebbe dato un bicchiere contenente la cosiddetta "droga dello stupratore", che gli avrebbe fatto perdere coscienza.

Stefan R. lo ha quindi sgozzato e ha lasciato il corpo svuotarsi del sangue "perché questo gli procurava una eccitazione sessuale", ha detto il procuratore Martin Glage nella sua requisitoria. L'insegnante ha infine mangiato parti del cavadere.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli