Gerusalemme, domani riunione d'urgenza Consiglio sicurezza Onu

Mos

Roma, 7 dic. (askanews) - Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni unite si riunirà domani in seguito alla richiesta di una riunione d'urgenza presentata da otto paesi, tra i quali l'Italia, per discutere la decisione del presidente Usa Donald Trump di spostare l'ambasciata americana in Israele da Tel Aviv a Gerusalemme, riconoscendo quest'ultima come capitale dello Stato ebraico . L'ha annunciato la presidenza giapponese.

Bolivia, Egitto, Francia, Italia, Senegal, Svezia, Regno unito e Uruguay avevano richiesto entro la fine della settimana una riunione del Consiglio di sicurezza, aveva spiegato la delegazione svedese presso il Palazzo di Vetro.

"Non c'è alternativa che una soluzione tra i due stati" con "Gerusalemme come capitale degli israliani e dei palestinesi", ha commentato il segretario generale dell'Onu Antonio Guterres dopo l'annuncio di Trump, facendo riferimento alla posizione delle Nazioni unite che considerano una soluzione sullo status di Gerusalemme possibile solo attraverso "negoziati diretti" tra israeliani e palestinesi.

(Fonte Afp)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità