Gesesa illumina la storia del Sannio, nuova luce per l’Arco del Sacramento

·3 minuto per la lettura

Gesesa, sulle note dell’Orchestra Filarmonica di Benevento, ha inaugurato la nuova illuminazione artistica dell’Arco del Sacramento di Benevento. Il nuovo sistema di luci consente, tramite l’uso di sfumature cromatiche, una lettura dei vari piani e la valorizzazione dei materiali costruttivi nel rispetto del patrimonio storico e culturale del sito. Sono intervenuti a questo importante evento, l’Amministratore Delegato di Acea Giuseppe Gola, il Sindaco della Città di Benevento Clemente Mastella, il Direttore Coo di Acea Giovanni Papaleo, il Presidente di Gesesa Domenico Russo e l’Amministratore Delegato di Gesesa Salvatore Rubbo.

“Continuano gli interventi legati alla valorizzazione del territorio da parte di Acea e di Gesesa. Con l’evento di oggi, illuminando un altro gioiello del grande patrimonio storico e culturale della città di Benevento, cogliamo l’occasione per evidenziare ciò che è intimamente connesso alle nostre attività ovvero il nostro agire in modo sostenibile - ha detto l’Amministratore Delegato di Gesesa Salvatore Rubbo.

"E’ stata una bella serata per Gesesa e soprattutto per la Città di Benevento. Gesesa continuerà ad impegnarsi costantemente per svolgere al meglio il proprio ruolo nell’interesse dei cittadini e del territorio” ha dichiarato il Presidente di Gesesa Domenico Russo.

“Nella mia idea di città d’arte - prosegue il Sindaco Clemente Mastella - continuiamo la consegna di un percorso “illuminante”, nato da una solida collaborazione con Acea e Gesesa e fortemente voluto da questa amministrazione, fin dall’inizio del mio mandato, per rendere ancor più attraenti le nostre bellezze monumentali. Abbiamo dato nuova luce alla città e, con l’illuminazione dell’Arco del Sacramento, proseguiamo orgogliosamente l’opera di valorizzazione della storia di Benevento.”

“Siamo onorati di aver partecipato alla presentazione dell’illuminazione artistica dell’Arco del Sacramento di Benevento – ha dichiarato l’Amministratore Delegato del Gruppo Acea Giuseppe Gola - che è stato realizzato con criteri innovativi e sostenibili, coniugando il risparmio energetico alla riqualificazione di spazi urbani e di aree di grande interesse storicoarcheologico”.

“Con questo intervento – ha poi sottolineato il Direttore Operativo del Gruppo Acea Giovanni Papaleo - la multiutility testimonia ancora una volta il suo impegno in quel percorso di valorizzazione del patrimonio monumentale che appartiene alla vita delle comunità e dei territori in cui opera in sinergia con le sue società partecipate”.

L’Arco del Sacramento è databile tra la fine del I sec. e l’inizio del II sec. Il monumento costituiva l’ingresso all’area del Foro per chi proveniva dal quartiere del Teatro. L’illuminazione dell’Arco del Sacramento, si inserisce nel progetto “Illuminiamo la storia del Sannio”, pensato per valorizzare le bellezze e i simboli della città in cui la Società opera. Il nuovo tipo di illuminazione artistica, ad alto valore culturale e basso impatto ambientale, ha vestito di nuova luce già altri monumenti della Città di Benevento, come l’Arco di Traiano, vestigia dell’antica Roma, e la chiesa di Santa Sofia di epoca longobarda. Installato anche un totem informativo, che, come per gli altri, realizzati per gli altri monumenti installati, ha due novità: i testi in braille per gli ipovedenti e il sistema di Qr code su cui sono contenute tutte le informazioni storiche.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli