Gf Vip, Antonino Spinalbese ricorda il papà: “Non sono riuscito a fare pace con lui”

Italian hairdresser Antonino Spinalbese during the first episode of Big Brother Vip 7 at the Cinecittà studios. Rome (Italy), September 19th 2022 (Photo by Massimo Insabato/Archivio Massimo Insabato/Mondadori Portfolio via Getty Images)
Gf Vip, Antonino Spinalbese ricorda il padre: “Non ho fatto in tempo a fare pace con lui” (Photo by Massimo Insabato/Archivio Massimo Insabato/Mondadori Portfolio via Getty Images)

Si è fatto conoscere al grande pubblico per la sua relazione con Belen Rodriguez e ora ha deciso di mettersi in gioco nella casa del Gf Vip, dove le donne faticano a resistergli. Antonino Spinalbese ha imparato a stare sotto i riflettori e sa cosa vuol dire finire al centro del gossip, ma di sé ha tanto da raccontare. Lo ha fatto proprio all'interno della casa più spiata d'Italia, confidando il suo dolore per la scomparsa del padre, morto suicida quando lui non aveva ancora 18 anni. Il suo ricordo è commovente.

VIDEO - GfVip, riavvicinamento tra Edoardo e Antonino? Ecco cosa è accaduto nella camera da letto

Notte di emozioni per Antonino Spinalbese. L'ex compagno della famosa showgirl argentina ha parlato del padre, che si è tolto la vita quando lui era solo un adolescente. Ha confidato la sofferenza vissuta per la separazione dei suoi genitori e ha condiviso il ricordo ancora nitido del papà.

LEGGI ANCHE: Gf Vip, coccole sotto le coperte tra Antonino Spinalebse e Giaele De Donà

"La separazione mi ha distrutto. Avevo 8 o 9 anni e vedevo piangere mia madre, la vedevo soffrire. Ci siamo trasferiti a La Spezia e mio padre si ritrova ad avere i figli lontano da casa. Durante i preparativi per il mio 18esimo compleanno, abbiamo avuto una discussione. Non sono più riuscito a recuperarla quella discussione, perché lui se ne è andato. Il 15 gennaio mia madre mi sveglia dicendomi che mio padre è morto. Dormivo, ero rilassato ed era una mattina come le altre. Mia madre ha avuto questo sfogo quasi come se cercasse aiuto", ha raccontato.

Poi ha confidato: "Mio padre si è tolto la vita. Era andato in depressione e nessuno se ne era accorto. La depressione a volte non ha voce. Questa cosa mi fa male. Quel dolore non potrà mai passare. Avrei voluto vederlo. Ho l’immagine dei capelli, del profumo che aveva. Queste cose ho sempre cercato di dimenticarle".

Il ricordo prosegue e Antonino dichiara: "Ero un po' un suo socio, a volte un suo sosia. Il suo buongiorno era unico e tutt'ora, quando ho una bella o pessima notizia, mi viene l'istinto di chiamarlo, anche se sono passati dieci anni. Ma non nascondo che ho continuato a scrivergli dei messaggi".

LEGGI ANCHE: Francesco Totti contro Antonella Fiordelisi: "Non sapevo della sua esistenza"

Quindi ha aggiunto: "Ho sofferto tantissimo per mia sorella più piccola, lei non ha ricordi di mio padre e non sa cosa vuol dire avere un padre. Qua dentro ho accettato che lui non ci sia più. Ho sempre finto che fosse nella camera accanto".