GF Vip, la doppia eliminazione non basta: è ancora bufera per il caso Marco Bellavia

Il GF Vip è sempre più nell'occhio del ciclone per il caso Marco Bellavia, che ha attirato sulla puntata di lunedì sera attenzioni inedite anche da parte di chi poco è abituato al reality show o magari aveva smesso di seguirlo da anni. Ma il polverone legato all'attore e conduttore di trasmissioni tv per l'infanzia degli anni '80 e '90 si è tutt'altro che spento. E nonostante la doppia eliminazione in puntata, fioccano le critiche di coloro secondo cui gli autori hanno trattato depressione e bullismo con fin troppa leggerezza.

GF Vip, la doppia eliminazione non basta: è ancora bufera per il caso Marco Bellavia (Photo by Rocco Spaziani/Archivio Spaziani/Mondadori Portfolio via Getty Images)
GF Vip, la doppia eliminazione non basta: è ancora bufera per il caso Marco Bellavia (Photo by Rocco Spaziani/Archivio Spaziani/Mondadori Portfolio via Getty Images)

VIDEO - Caso Bellavia, il web impazza: ecco le reazioni del pubblico

La vicenda si è sviluppata nel corso di diversi giorni ed è ormai fin troppo nota. Marco Bellavia, oggi 57enne e che deve la sua notorietà al contenitore 'Bim Bum Bam' e al ruolo di bassista dei Bee Hive nella serie tv 'Love Me Licia', già una settimana fa aveva denunciato pubblicamente il proprio "dolore mentale". Questo non ha impedito a diversi concorrenti del GF Vip di prenderlo di mira, apostrofarlo e isolarlo da buona parte del gruppo. Fino a indurlo, sabato scorso, ad abbandonare di propria iniziativa la Casa.

GUARDA ANCHE: GF Vip, alcuni sponsor prendono le distanze dopo quanto accaduto a Marco Bellavia: cosa è successo

LEGGI ANCHE: GF VIP, Marco Bellavia l'ha fatto anche fuori dalla casa: la missione è riuscita

La puntata di lunedì sera del GF Vip si è quindi fatalmente incentrata sulla questione, divenuta progressivamente sempre più delicata. E il primo ad ammetterlo è stato il conduttore Alfonso Signorini, che si è voluto assumere parte delle colpe sul trattamento riservato nel corso dello show a Marco Bellavia: "È stata una pagina di tv orrenda. Abbiamo sbagliato tutti". Per poi annunciare conseguenze e provvedimenti disciplinari. Che però non hanno soddisfatto tutti.

GF Vip, la doppia eliminazione non basta: è ancora bufera per il caso Marco Bellavia (Photo by Massimo Insabato/Archivio Massimo Insabato/Mondadori Portfolio via Getty Images)
GF Vip, la doppia eliminazione non basta: è ancora bufera per il caso Marco Bellavia (Photo by Massimo Insabato/Archivio Massimo Insabato/Mondadori Portfolio via Getty Images)

La prima a pagare è stata Ginevra Lamborghini, punita non dagli autori del GF Vip ma dal televoto. La sorella di Elettra, nel corso della settimana, si era lasciata scappare un improvvido "merita di essere bullizzato" rivolto a Marco Bellavia. Dopo l'addio di quest'ultimo, tuttavia, era parsa pentita rispetto ad altri inquilini. "Non sapevo avesse dei problemi, abbiamo sbagliato", aveva affermato nei giorni scorsi. E dopo la sua eliminazione si è fatta prendere dallo sconforto. "Non hai ucciso nessuno, ma devi sapere che con le parole si può fare molto male. Nessuna gogna mediatica, però", le ha detto Signorini.

VIDEO - GF VIP, “bullizzato” e depresso lascia la casa: chi è Marco Bellavia?

La decisione del GF Vip di gestire in questo modo una questione così controversa (sia per la modalità da "Colpirne uno per educarne cento", che per la responsabilità dei provvedimenti scaricata sul pubblico) aveva tuttavia scatenato un nuovo uragano di proteste social nei confronti dello show. In extremis è quindi partito un ulteriore "televoto flash" che ha coinvolto quattro tra gli altri "aguzzini" di Marco Bellavia: Gegia, Elenoire Ferruzzi, Patrizia Rossetti e Giovanni Ciacci. L'eliminato, stavolta, è stato quest'ultimo. "Chiedo scusa, proprio non mi sono accorto di cosa stesse succedendo", ha poi affermato. Ma la voce che va per la maggiore, tra chi ha seguito la vicenda, è che la toppa sia stata del tutto insufficiente. Specie dopo che un dramma come la depressione e una piaga come il bullismo sono state spiattellate in uno show tanto popolare. E, tra una moltitudine di appelli legati all'hashtag #IoStoConBellavia, la richiesta che va per la maggiore è una soltanto: "Chiudete tutto".