Gf Vip, Valeria Marini: "Rientro nella casa da concorrente"

webinfo@adnkronos.com

di Alisa Toaff  

Valeria Marini pronta a rientrare nella Casa del 'Gf Vip', ma stavolta da concorrente. E' quanto rivela all'Adnkronos la showgirl a poche ore dall'inizio del programma. La Marini si dice pronta ad 'affrontare il branco' e cioè i concorrenti che la scorsa volta in cui entrò nella Casa per confrontarsi con Rita Rusic ''mi hanno offesa e insultata senza motivo'', aggiunge. "Io avrei avuto un flirt con Zequila? Ma quando mai!'', tiene a sottolineare raccontando un aneddoto accaduto qualche anno fa: "Ricordo che durante una delle feste del Cinema di Roma dove c'ero anche io arrivò Kevin Costner per incontrare il pubblico. A un certo punto una signora chiese di fare una foto con Kevin e Zequila le disse: 'Ma signora vuole farsi una foto con Costner quando ha qui il suo sosia, cioè è uno che se la canta e se la suona'", prosegue scoppiando in una risata la Marini. 

E anche su Antonella Elia la showgirl non ci va leggera: ''Lei piange ma le sue sono lacrime di coccodrillo, da una parte fa la vittima e dall'altra aggredisce gli altri. E' il suo carattere. Il suo 'mestiere' è quello di offendere le altre donne! Capisco che ha le sue fragilità ma non le supera aggredendo tutti. Chi partecipa al 'Gf Vip' ha una grande responsabilità -continua- si deve ricordare che ha un microfono addosso e che viene guardato da milioni di telespettatori. Bisogna avere rispetto delle donne, non è più ammissibile questa cattiveria (di Antonella Elia, ndr). Che esempio dai al pubblico a casa?''. 

Per quanto riguarda la sua permanenza nella Casa ''da concorrente'' la Marini si limita a dire: "Dormirò lì ma non posso dire per quanto tempo ci resterò''. Come farai a convivere con Rita Rusic? "Non ho più niente da dirle -si limita a rispondere la showgirl- ieri Vittorio (Cecchi Gori, ndr.) durante la puntata di 'Live non è la D'Urso' si è sottoposto alla macchina della verità e ha confermato tutto quello che avevo detto perciò mi pare ormai chiaro chi è dalla parte della ragione e chi del torto'', conclude.